Biblia Pauperum

 

paup
Immagine: estudiosindianos.org

La Bibbia dei Poveri, in latino Biblia Pauperum, consiste in una raccolta di immagini risalenti al Medioevo che raffigurano le scene della vita di Cristo attraverso i tipi profetici, ovvero le vicende e le figure della storia di Israele che prefigurano e anticipano gli eventi della vita di Gesù.

Struttura della Biblia Pauperum

La Biblia Pauperum è composta da 40-50 pagine e ogni pagina si divide in 9 sezioni. La scena al centro raffigura un episodio della vita di Gesù, mentre agli angoli sono presenti i testi esplicativi. Le immagini sono distribuite in ordine cronologico per seguire un andamento ben preciso.

Intorno all’immagine che si trova al centro di ogni pagina, potete ammirare le figure dei profeti, sopra e sotto agli eventi della vita di Cristo. Sui lati, invece, sono raffigurate le scene dell’Antico Testamento come a simboleggiare il collegamento tra questo e il Nuovo Testamento rappresentato dalla vita di Gesù al centro.

Ritorna quindi il parallelismo e il collegamento tra gli avvenimenti del passato e quelli del presente, rappresentati dagli episodi della vita di Cristo, come se gli eventi dell’Antico Testamento fossero stati una premonizione. Questa corrispondenza appartiene alla tradizione cristiana relativa al riconoscimento dei cosiddetti tipi e delle figure, insegnati dai Padri e dalla liturgia.

Biblia Pauperum. Blockbook. Netherlands C.1460-1470.
Biblia Pauperum. Blockbook. Netherlands C.1460-1470.

Evoluzione storica

Secondo quanto ci rivela una nota aggiunta ad una copia della Biblia Bauperum di Hannover, Sant’Oscar, ovvero il vescovo di Brema, sarebbe l’inventore di questi libri. Infatti, nella cattedrale di Brema, è possibile ammirare resti di immagini che corrispondevano alla copia ritrovata ad Hannover.